Artista del mese MM 2018-09-13T16:18:53+00:00

LAVORIAMO CON DEGLI ANIMALI. MA HANNO TUTTI IL POLLICE OPPONIBILE.

I creativi sono gente strana: indomabili, liberi, senza limiti ed estremamente istintivi. Gli artisti con cui collaboriamo si lasciano ispirare dalla realtà e dalla propria indole per creare pezzi unici. Sono fortemente in contatto col loro Daimon e lasciano scaturire in ogni grafica e in ogni t-shirt la loro sensibilità più profonda. La vostra Manymal vi starà a pennello. Ma anche a mano libera o a grafica vettoriale.

Questo mese ti presentiamo:

LAVORIAMO CON DEGLI ANIMALI. MA HANNO TUTTI IL POLLICE OPPONIBILE.

I creativi sono gente strana: indomabili, liberi, senza limiti ed estremamente istintivi. Gli artisti con cui collaboriamo si lasciano ispirare dalla realtà e dalla propria indole per creare pezzi unici. Sono fortemente in contatto col loro Daimon e lasciano scaturire in ogni grafica e in ogni t-shirt la loro sensibilità più profonda. La vostra Manymal vi starà a pennello. Ma anche a mano libera o a grafica vettoriale.

Questo mese ti presentiamo:

LAVORIAMO CON DEGLI ANIMALI. MA HANNO TUTTI IL POLLICE OPPONIBILE.

I creativi sono gente strana: indomabili, liberi, senza limiti ed estremamente istintivi. Gli artisti con cui collaboriamo si lasciano ispirare dalla realtà e dalla propria indole per creare pezzi unici. Sono fortemente in contatto col loro Daimon e lasciano scaturire in ogni grafica e in ogni t-shirt la loro sensibilità più profonda. La vostra Manymal vi starà a pennello. Ma anche a mano libera o a grafica vettoriale.

Questo mese ti presentiamo:

 

CHI SONO?

 
 

CHI SONO?

 
 

CHI SONO?

 
“Ccccccccccccr tup.”
Ciao, sono Matteo Maggiolo. Dal 1987, questo suono ha caratterizzato se non tutte, la stragrande maggioranza delle mie giornate. Dall’asilo all’Accademia di Belle Arti di Milano. È il suono della grafite sulla carta.
C’è chi scrive, c’è chi incide, c’è chi dipinge, c’è chi disegna. Qualunque cosa tu veda, ricordi o provi, bastano un foglio e una punta che lasci una traccia e puoi viaggiare, ricordare e immortalare. Ma soprattutto, è un modo incredibile per dare vita alla propria fantasia e staccarsi dalla realtà. È un mezzo d’espressione formidabile e un fedele compagno di viaggio.
L’applicazione digitale è stata poi una naturale conseguenza…”Clic, clic, ssssssss, clic.”
“Ccccccccccccr tup.”
Ciao, sono Matteo Maggiolo. Dal 1987, questo suono ha caratterizzato se non tutte, la stragrande maggioranza delle mie giornate. Dall’asilo all’Accademia di Belle Arti di Milano. È il suono della grafite sulla carta.
C’è chi scrive, c’è chi incide, c’è chi dipinge, c’è chi disegna. Qualunque cosa tu veda, ricordi o provi, bastano un foglio e una punta che lasci una traccia e puoi viaggiare, ricordare e immortalare. Ma soprattutto, è un modo incredibile per dare vita alla propria fantasia e staccarsi dalla realtà. È un mezzo d’espressione formidabile e un fedele compagno di viaggio.
L’applicazione digitale è stata poi una naturale conseguenza…”Clic, clic, ssssssss, clic.”
“Ccccccccccccr tup.”
Ciao, sono Matteo Maggiolo. Dal 1987, questo suono ha caratterizzato se non tutte, la stragrande maggioranza delle mie giornate. Dall’asilo all’Accademia di Belle Arti di Milano. È il suono della grafite sulla carta.
C’è chi scrive, c’è chi incide, c’è chi dipinge, c’è chi disegna. Qualunque cosa tu veda, ricordi o provi, bastano un foglio e una punta che lasci una traccia e puoi viaggiare, ricordare e immortalare. Ma soprattutto, è un modo incredibile per dare vita alla propria fantasia e staccarsi dalla realtà. È un mezzo d’espressione formidabile e un fedele compagno di viaggio.
L’applicazione digitale è stata poi una naturale conseguenza…”Clic, clic, ssssssss, clic.”
SHOP

LA MIA COLLEZIONE

Se dovessi identificare la mia creatività in una pianta, credo che i miei concimi d’infanzia siano stati i cartoni classici della Disney e i manga giapponesi.
Proprio a quest’ultima cultura così lontana, high tech ed innovativa, fondendola con il mondo animale, ho voluto rendere omaggio con 10 grafiche.
Prendendo ispirazione dal loro tutto; passando dall’Onda di Hokusai alle geometrie di Tadao Ando, dai ciliegi in fiore agli origami, dalla china su carta al Monte Fuji.

おそれいります。
Osore irimasu.
Grazie caro cliente.

IL MIO DAIMON

Io credo che alla fine gli obiettivi ultimi di ogni persona, siano la felicità e la pace, e allora io vorrei che il mio daimon mi guidasse nel posto in cui io possa raggiungerle. Un posto fresco, ombroso, come una foresta di abeti verdi e rossi, con qualche betulla qua e là. In alta montagna. Con una cascata ed un lago nel quale tuffarsi per fuggire dal caldo.
All’età di 6 mesi, mi fu regalato un panda peluche, che ancora oggi è con me. Ecco lui potrebbe essere il mio daimon, dovrei forse aggiungere un paio di piante di bambù nella foresta, ma sono sicuro che il posto piacerebbe un sacco anche a lui.

IL MIO MOTTO

Sapersi esprimere è un dono, ok, ma nella quotidianità si rischia di perdere di vista le cose veramente importanti. Le uniche che contano. Saperle riconoscere è il vero dono; per poi fregarsene e riuscire a far correre via leggero tutto il resto. Perché in fondo… La vita è frega.

SHOP
SHOP

LA MIA COLLEZIONE

Se dovessi identificare la mia creatività in una pianta, credo che i miei concimi d’infanzia siano stati i cartoni classici della Disney e i manga giapponesi.
Proprio a quest’ultima cultura così lontana, high tech ed innovativa, fondendola con il mondo animale, ho voluto rendere omaggio con 10 grafiche.
Prendendo ispirazione dal loro tutto; passando dall’Onda di Hokusai alle geometrie di Tadao Ando, dai ciliegi in fiore agli origami, dalla china su carta al Monte Fuji.

おそれいります。
Osore irimasu.
Grazie caro cliente.

IL MIO DAIMON

Io credo che alla fine gli obiettivi ultimi di ogni persona, siano la felicità e la pace, e allora io vorrei che il mio daimon mi guidasse nel posto in cui io possa raggiungerle. Un posto fresco, ombroso, come una foresta di abeti verdi e rossi, con qualche betulla qua e là. In alta montagna. Con una cascata ed un lago nel quale tuffarsi per fuggire dal caldo.
All’età di 6 mesi, mi fu regalato un panda peluche, che ancora oggi è con me. Ecco lui potrebbe essere il mio daimon, dovrei forse aggiungere un paio di piante di bambù nella foresta, ma sono sicuro che il posto piacerebbe un sacco anche a lui.

IL MIO MOTTO

Sapersi esprimere è un dono, ok, ma nella quotidianità si rischia di perdere di vista le cose veramente importanti. Le uniche che contano. Saperle riconoscere è il vero dono; per poi fregarsene e riuscire a far correre via leggero tutto il resto. Perché in fondo… La vita è frega.

LA MIA COLLEZIONE

Se dovessi identificare la mia creatività in una pianta, credo che i miei concimi d’infanzia siano stati i cartoni classici della Disney e i manga giapponesi.
Proprio a quest’ultima cultura così lontana, high tech ed innovativa, fondendola con il mondo animale, ho voluto rendere omaggio con 10 grafiche.
Prendendo ispirazione dal loro tutto; passando dall’Onda di Hokusai alle geometrie di Tadao Ando, dai ciliegi in fiore agli origami, dalla china su carta al Monte Fuji.

おそれいります。
Osore irimasu.
Grazie caro cliente.

IL MIO DAIMON

Io credo che alla fine gli obiettivi ultimi di ogni persona, siano la felicità e la pace, e allora io vorrei che il mio daimon mi guidasse nel posto in cui io possa raggiungerle. Un posto fresco, ombroso, come una foresta di abeti verdi e rossi, con qualche betulla qua e là. In alta montagna. Con una cascata ed un lago nel quale tuffarsi per fuggire dal caldo.
All’età di 6 mesi, mi fu regalato un panda peluche, che ancora oggi è con me. Ecco lui potrebbe essere il mio daimon, dovrei forse aggiungere un paio di piante di bambù nella foresta, ma sono sicuro che il posto piacerebbe un sacco anche a lui.

IL MIO MOTTO

Sapersi esprimere è un dono, ok, ma nella quotidianità si rischia di perdere di vista le cose veramente importanti. Le uniche che contano. Saperle riconoscere è il vero dono; per poi fregarsene e riuscire a far correre via leggero tutto il resto. Perché in fondo… La vita è frega.

SHOP
SHOP
SHOP
SHOP
SHOP
SHOP
SHOP
0
// CARRELLO //